Ue, dal 2020 è obbligatorio indicare le calorie sulle etichette dei superalcolici.

Lo ha sancito l’Unione Europea con un accordo siglato insieme a Spirits Europe, l’organizzazione europea dei produttori di superalcolici.

10 giugno 2019

Dal 2020 sulle etichette dei prodotti superalcolici dovranno essere indicate alcune informazioni nutrizionali come le calorie e le materie prime utilizzate. Le etichette dei superalcolici non cambieranno subito, poiché è necessario che tutti i produttori si adeguino. Inizialmente questo avverrà su 1 bottiglia su 4 immessa sul mercato dell'Ue entro la fine del 2020. La quota salirà al 50 per cento e al 66 per cento rispettivamente entro la fine del 2021 e del 2022. 

Le etichette forniranno informazioni sull’energia per singolo bicchiere e per 100 millilitri, come già accade con le bevande analcoliche. 

L’accordo è il risultato di un periodo di negoziazione durato 14 mesi. Infatti, la disciplina attuale di etichettatura degli alcolici è legata al regolamento europeo 1169/2011 che esclude dall’obbligo di indicazione di calorie e ingredienti i prodotti come la birra, il vino, gli aperitivi e i superalcolici. La Commissione Europea ha sottolineato l’importanza di aggiornare la normativa sulle etichette informative. A marzo 2018 si è giunti alla proposta di un primo accordo per l’etichettatura dei superalcolici, lasciando ampio spazio alle iniziative dei singoli stati e dei privati. Ora, dopo quasi 10 anni dalla pubblicazione del regolamento, i consumatori avranno maggiore trasparenza grazie a questa intesa e potranno leggere le info nutrizionali degli alcolici sulle etichette.
Per una maggiore trasparenza sarà anche istituito un database online, che tutti potranno consultare.

Indietro

Chiedi la demo ADESSO